Skip to content

Floriterapia Australiana

La floriterapia australiana è una terapia olistica che utilizza essenze di fiori selvatici provenienti dal Bush australiano per aiutarci a riarmonizzare problemi emozionali, stati d’animo negativi e disturbi di origini psicosomatica. Si tratta di un approccio terapeutico dolce e non invasivo che mira ad attivare i processi di guarigione insiti in ognuno di noi favorendo la presa di coscienza di determinate dinamiche interiori, senza reprimere direttamente il sintomo ma lavorando sulle cause che lo hanno generato.

ORIGINI DELLA FLORITERAPIA AUSTRALIANA

Le essenze floreali hanno una tradizione antica: gli aborigeni australiani hanno sempre utilizzato i fiori per le sfumature emozionali, così come avveniva nell’antico Egitto, in India, Asia e Sud America. L’uso dei prodotti floreali divenne molto popolare nell’Europa dell’epoca medioevale. Sia Hildegard Von Bingen che Paracelso lasciarono testimonianza scritta dell’abitudine comune di raccogliere la rugiada dei fiori per affrontare alcuni malesseri della sfera emozionale. Questa metodologia fu nuovamente adoperata oltre mezzo secolo dopo dal pioniere Dr. Edward Bach ed è proseguita in chiave moderna con la Floriterapia australiana, rispondente alle problematiche e esigenze della nostra società.

LE ESSENZE AUSTRALIANE

Padre delle essenze floreali australiane è il naturopata e biologo Ian White. Iniziato dalla nonna erborista alla conoscenza delle proprietà benefiche delle piante del Bush australiano, nel corso degli ultimi trent’anni ha messo a punto 69 rimedi floreali, gli Australian Bush flower. Queste essenze si contraddistinguono per la loro frequenza energetica molto alta e la particolare velocità d’azione. I fiori da cui vengono preparati i rimedi, sono raccolti nei luoghi più selvaggi, incontaminati e ricchi di energia dell’Australia.

COME AGISCONO

La floriterapia agisce non tramite un principio attivo come la medicina allopatica, bensì attraverso un’informazione sotto forma di frequenza. Ogni rimedio ha una propria frequenza: porta un messaggio al corpo tramite il concetto di risonanza. In parole semplici la floriterapia permette un riequilibrio energetico ed emozionale. Non si cura un sintomo ma si riequilibra la situazione di disordine che ha permesso l’istaurarsi della patologia fisica.

Nota esplicativa:

L’utilizzo di fiori come preparati a base idroalcolica appartiene alle biodiscipline, con la finalità di perseguire il benessere delle persone. I suddetti preparati non agiscono attraverso meccanismi chimici all’interno del corpo ma forniscono un’informazione solo energetica che l’organismo può recepire senza l’interazione con altri trattamenti in atto. Il consiglio dell’elemento floreale non costituisce atto medico, ma è volto all’equilibrio energetico dell’individuo e le indicazioni di utilizzo non costituiscono terapie né sostituisco il parere del medico.

Altri Articoli